La sezione tecnica di Nailpro:
metodologie di lavoro, patologie dell’unghia, zoom sui nuovi prodotti.

Il Ritocco in 10 Passi

Il Ritocco in 10 Passi

Il REFILL costituisce gran parte del lavoro di un nailstudio. L'esecuzione di nuovi set di unghie e la ricerca di nuova clientela sono attività importanti per assicurare il successo di uno studio,

tuttavia è soprattutto la clientela fissa a garantire le entrate più consistenti.
Fanno eccezione i centri nei luoghi di villeggiatura o in quelle località dove vi è un forte ricambio di clientela.

E' in un lavoro di refill eseguito alla perfezione che si riconosce il vero professionista; spesso infatti una nuova ricostruzione è un gioco da ragazzi rispetto ai complicati lavori di correzione nella fase di ritocco.
Durante il refill si vedono gli errori della ricostruzione iniziale, le problematiche delle unghie naturali e il modo in cui la cliente tratta le sue unghie; è in tale fase che si vede anche la disponibilità della cliente a rispettare gli appuntamenti per il ritocco fissati ad intervalli di tempo regolari.

L'appuntamento per effettuare il refill viene fissato in base alla crescita dell'unghia, diversa da persona a persona, in base alle condizioni delle unghie naturali e ad eventuali problematiche individuali.
Poiché l'unghia cresce continuamente e non ad intervalli, come invece avviene per i capelli, è possibile determinare con precisione la frequenza delle sessioni per il ritocco.
Bisogna osservare attentamente la crescita dell'unghia perché ci possono essere alcuni agenti che la influenzano in maniera positiva o negativa (ad esempio terapie mediche, malattie, gravidanza, menopausa, etc.).
In generale non dovrebbe passare troppo tempo fra la ricostruzione e la prima seduta di ritocco, orientativamente tre settimane sono un buon intervallo di tempo (in caso di unghie problematiche o di onicofagia è necessario programmare un piano personalizzato).

Step by Step

Con la crescita dell'unghia la parte ricostruita si sposta in avanti.
Di lato si può notare lo spostamento della linea dell'unghia e si può vedere chiaramente la posizione instabile dell'unghia che può essere corretta con il refill.

1

Refill 1

Per prima cosa applica con cura le consuete procedure igieniche e rimuovi dall'unghia i residui di smalto.
Poi correggi la forma e la lunghezza delle diverse zone dell'unghia, facendo in modo che la lunghezza sia proporzionale per tutte le unghie e che la forma sia omogenea (il cosiddetto trimming).

2a

Refill 2a

Durante il ritocco, la parte libera dell'unghia (free-edge-zone) viene limata diventando più sottile del 50% per poter avere nuovamente delle linee laterali piane.
I margini o i punti di materiale che si sono staccati devono essere asportati con la lima, con cautela ma interamente.
Non forare o spezzare le parti di materiale staccate, così facendo potresti danneggiare l'unghia naturale e causare il sollevamento di altro materiale.
Lima l'unghia in maniera uniforme modellandola e rendendola più sottile e spingi verso il basso le zone distaccate.
Lavora con la lima anche la zona del punto di stress per livellare il vecchio punto di stress (apice) con la parte libera e per creare un nuovo punto di stress statico.
Visti da davanti i margini laterali si assottigliano in prossimità del solco ungueale.

2b

Refill 2b

Ora utilizza la lima per dare al letto dell'unghia una forma armonica fino alla linea laterale, anche qui asporta con la lima in maniera omogenea le parti staccate di materiale spingendole verso l'unghia naturale. Infine opacizza delicatamente la superficie dell'unghia naturale con una lima sottile (grit 180/240).

3

Refill 3

Per spingere indietro le cuticole in maniera professionale e per rimuovere a fondo la parte in eccesso si consiglia di lavorare con una fresa.
Utilizzando una fresa metallica sottile o una speciale punta diamante rimuovi le cuticole in eccesso e pulisci con cura la zona del solco ungueale.
Successivamente sgrassa la superficie dell'unghia con un cleanser (liquido detergente) togliendo la polvere.
Una volta completata la fase di preparazione può avere inizio la fase di refill.

4

Refill 4

Applica un leggero strato di mediatore di aderenza sulla zona dell'unghia naturale e lascialo asciugare all'aria per due minuti.

5a

Refill 5a

I lavori di ricostruzione si effettuano quasi tutti con punte per il french.
Per un'applicazione ottimale in corrispondenza della smile line utilizza uno speciale pennello e un gel non eccessivamente viscoso, in modo che non si spanda.

5b

Refill 5b

Dopo che il gel si è asciugato bisogna togliere lo strato di dispersione con un pad di cellulosa asciutto, altrimenti durante il refill il gel bianco umido potrebbe mescolarsi con il gel trasparente.

6a + 6b

Refill 6a  Refill 6b

Ora modella l'unghia con un gel monofasico e costruisci il punto di stress (apice) al centro ottico dell'unghia.
Versa il materiale, in tre gocce di grandezza differente, sulle tre zone dell'unghia, distribuiscilo in maniera omogenea e fallo asciugare sotto la lampada UV.

7

Refill 7

Rimuovi lo strato di dispersione con un pad di cellulosa e comincia a limare la superficie con una lima di precisione.
Solitamente il lavoro di limatura è minimo, poiché i gel monofasici si stendono in maniera molto uniforme.
Se invece devi effettuare correzioni più consistenti della curva a C, ti consigliamo di lavorare con un gel monofasico più resistente oppure con un sistema trifasico.

8a + 8b + 8c

Refill 8aRefill 8bRefill 8c

Prima della sigillatura esamina la forma dell'unghia da diverse prospettive.
Ciò è necessario sia in caso di ricostruzione sia in caso di refill, poiché la stabilità dell'unghia può essere testata solo osservando da diversi punti di vista.

Ci sono cinque angolazioni dalle quali osservare l'unghia modellata:

Da davanti:
Guarda la parte arcuata a forma di tunnel ed osserva la curva a C sulla superficie, la curva a C interna, il punto di stress come punto più alto, la hair line (lo spigolo anteriore dell'unghia che dovrebbe essere il più sottile possibile) e le linee laterali che terminano nel solco ungueale.

2Dall'alto:
Controlla che la superficie dell'unghia sia liscia e piana.

3Da dietro:
Guarda l'unghia dalla prospettiva della cliente.

4Dai lati:
Controlla la linea laterale arcuata, le linee laterali e il punto di stress (apice).

5 Dal basso:
Controlla la parte libera dell'unghia e verifica l'armonia fra la forma e la lunghezza.

9

Refill 9

Se sei soddisfatta del tuo lavoro applica uno smalto sigillante oppure, se preferisci una finitura più opaca, un gel monofasico.

10a + 10b

Refill 10a  Refill 10b

Per ottenere una finitura particolarmente resistente sulla hair line, sul letto dell'unghia e in corrispondenza del solco ungueale, applica dell'olio specifico e distribuiscilo sulle zone marginali e sulla parte libera dell'unghia.
La lucidatura protegge i margini dell'unghia dall'umidità e dà stabilità al punto di congiunzione fra il materiale di ricostruzione e l'unghia naturale.
Infine, è importante dare istruzioni alla propria cliente su come lucidare le unghie con l'olio trattante e su come prendersi cura delle proprie unghie giorno dopo giorno. Soprattutto se vi è tendenza al distaccamento di materiale l'utilizzo regolare dell'olio riduce drasticamente il lavoro di ritocco eseguito in studio.

Trimming

Per trimming s'intende l'accorciamento e la limatura per dare forma alle unghie.
Durante questa fase verifica che la lunghezza sia uguale, ossia che sia proporzionale per tutte le unghie.
Anche la forma data alle unghie deve essere sempre omogenea.

Refill

Per refill s'intende il ritocco, effettuato ad intervalli regolari, dei rivestimenti in materia plastica delle unghie modellate.
È un procedimento necessario per rinforzare l'unghia naturale in maniera duratura e per proteggerne la stabilità. 

Tags: Tecniche di Base

ABBONATI A NAILPRO

ABBONATI A NAILPRO

Nailpro arriva direttamente a casa tua o presso il tuo centro! Scopri la formula di abbonamento più adatta alle tue esigenze.

ABBONATI O REGALA NAILPRO