La sezione tecnica di Nailpro:
metodologie di lavoro, patologie dell’unghia, zoom sui nuovi prodotti.

Il Pennello Giusto al Momento Giusto

Il Pennello Giusto al Momento Giusto

Che tu stia applicando del gel,  lavorando dell’acrilico, stendendo uno smalto tradizionale oppure realizzando una nailart, c’è una cosa che accomuna virtualmente ognuno di questi servizi: il pennello, ovvero quello strumento che può determinare il successo o l’insuccesso di qualunque manicure. Come si sceglie il pennello giusto a seconda del lavoro che si deve andare a eseguire? Come ci si prende cura di questi importanti strumenti per mantenerli sempre “in forma” anche dopo averli utilizzati per molto tempo? Rispolveriamo le nostre conoscenze in materia!

Le setole di un pennello possono essere naturali - solitamente  di martora Kolinsky o di zibellino -, sintetiche o una combinazione delle due. Quando si tratta di decidere quali usare e quando, ogni onicotecnica ha le sue preferenze e sa cosa funziona meglio per lei: sebbene, quindi, ci siano alcune linee guida da tenere presente, l’unica cosa che puoi fare è provare tanti più pennelli possibili per i diversi tipi di applicazione, in modo da trovare la combinazione più adatta al tuo modo di lavorare. 

Il lato positivo dei pennelli con setole naturali (di origine animale) è che durano più a lungo di quelli sintetici e che, anche se si polimerizza accidentalmente del gel tra le setole, è ancora possibile rimuoverlo. In quanto a performance e longevità, le setole Kolinsky sono difficili da battere e sono perfette per la lavorazione dell’acrilico: trattengono abbastanza monomero per ottenere la corretta ratio polvere/liquido e permettono di creare la "pallina" perfetta da modellare sull'unghia. Se si lavora con il gel, invece, è meglio optare per le setole sintetiche, in quanto mantengono meglio la forma; anche l’applicazione dello smalto tradizionale si avvale di setole sintetiche, e più la testa del pennello è ampia più la stesura sarà veloce. 

Quando devi scegliere quale pennello usare, tieni presente sia il lavoro che devi svolgere (full-coverage, sfumature, dettagli, one stroke…) sia quali prodotti userai (smalto, gel, acrilico...). In generale, comunque, considera sempre che i pennelli più piccoli ti agevolano nel tenere il prodotto sotto controllo. In genere si ritiene che più grande è il pennello, più rapida sarà l’esecuzione del lavoro: qualche volta è così, ma in molti casi l'applicazione risulta grossolana e va successivamente corretta, o viene sprecato moltissimo prodotto.

Altre domande (e risposte!) sui pennelli a pagina 66 di Nailpro.

ABBONATI A NAILPRO

ABBONATI A NAILPRO

Nailpro arriva direttamente a casa tua o presso il tuo centro! Scopri la formula di abbonamento più adatta alle tue esigenze.

ABBONATI O REGALA NAILPRO