La sezione tecnica di Nailpro:
metodologie di lavoro, patologie dell’unghia, zoom sui nuovi prodotti.

 7 Miti da Sfatare

7 Miti da Sfatare

"Ho sentito dire che la ricostruzione rovina le unghie."  Alzi la mano chi non ha mai sentito una cliente pronunciare una frase del genere. Sono molte le leggende metropolitane che da sempre circolano sui servizi nail.

Come spesso accade con fenomeni nuovi che raggiungono in breve tempo una forte popolarità, l’esplosione della ricostruzione unghie ha portato con sé dubbi e interrogativi a cui talvolta sono state date risposte frettolose e inesatte, dovute a una conoscenza imprecisa dei prodotti e delle tecniche, che si sono poi diffuse al punto da sembrare, erroneamente, verità assolute. Spesso non sono solo le clienti a cadere nel tranello, ma, se non adeguatamente formate, anche le stesse operatrici. Metti alla prova la tua conoscenza della materia ripercorrendo con noi 7 miti che abbiamo provveduto a sfatare per te.

La ricostruzione andrebbe rimossa almeno una volta all'anno per permettere alle unghie di respirare.
FALSO! Le unghie sono formate da cellule morte, come i capelli; non hanno bisogno di respirare. Il letto ungueale invece necessita di ossigeno, ma ricava il quantitativo che gli serve dalla circolazione sanguigna, non dall’aria.

Le macchie bianche sulle unghie sono sintomo di una carenza di calcio.
FALSO! La comparsa di macchie bianche sulle unghie, chiamata leuconichia, è dovuta nella maggior parte dei casi a piccoli traumi subiti dalla matrice dell’unghia. Occasionalmente può anche essere sintomo di un'infezione o di una patologia della pelle, ma non ha alcuna correlazione con la presenza o assenza di Calcio nell’organismo.

Scopri altri 5 falsi miti sulle unghie a pagina 70 di Nailpro

ABBONATI A NAILPRO

ABBONATI A NAILPRO

Nailpro arriva direttamente a casa tua o presso il tuo centro! Scopri la formula di abbonamento più adatta alle tue esigenze.

ABBONATI O REGALA NAILPRO