I servizi di moda e stile:
NailArt ispirate al mondo Fashion, nail trend di stagione e NailArt gallery a tema.

Gallery di Nailart ispirate al mondo dell'Opera Lirica.

Una Notte All'Opera

L'opera è stata per quattro secoli ciò che ai giorni nostri sono il cinema e le varie piattaforme di streaming: un modo per evadere dalla realtà comodamente seduti in poltrona. Oggi, nel migliore dei casi, la si considera intrattenimento di nicchia; nel peggiore, la si liquida come qualcosa di vecchio e superato.

Nell'immaginario collettivo, i teatri d'opera sono luoghi d'altri tempi, frequentati da signore in pelliccia e uomini col parrucchino. In realtà, ascoltiamo e canticchiamo musica operistica in continuazione, senza nemmeno rendercene conto e, spesso, senza sapere da dove provenga. Ricordate la pubblicità di Ikea con la bambina che cura il look dell'amichetto per la foto di classe sulle note del Barbiere di Siviglia di Rossini? O gli spot della catena di supermercati Conad, che da anni hanno come colonna sonora un brano della Vergine del Sole di Cimarosa? La pubblicità si serve da sempre di pezzi d'opera, talvolta stravolgendoli completamente - fa un certo effetto rivedere oggi lo spot di fine Anni '80 dei detersivi Aiax, dove un gruppo di casalinghe giulive  fa il verso alla Carmen di Bizet canticchiando "igiene sì, fatica no". E che dire del cinema? La Cavalcata delle Valchirie di Wagner in Apocalypse Now, o l'intermezzo della Cavalleria Rusticana di Mascagni in Toro Scatenato sono forse gli esempi più noti, ma la settima arte e la musica d'opera - e in generale la musica classica - si sono intrecciate spesso  e volentieri in passato, e continuano a farlo anche oggi. Se le arie d'opera non funzionassero, né registi cinematografici né pubblicitari le sceglierebbero come colonna sonora. E allora, forse, l'opera ci piace anche se pensiamo di non conoscerla affatto.

Frequentando anche solo saltuariamente il teatro, è facile capire perché: l'opera fa viaggiare nello spazio e nel tempo. Dalla Cina della Turandot alla Turchia del Ratto del Serraglio, dalla Parigi ottocentesca della Bohème alla Spagna del Trovatore di Verdi: le più grande opere, pur parlando di pulsioni e sentimenti universali, sono riconoscibili soprattutto per la loro ambientazione peculiare, spesso esotica e ricca di fascino. 

L'altra ragione che rende l'opera lirica un'arte sempre attuale sono le sue eroine, così moderne nelle loro forze e debolezze: c'è Violetta Valery, la cortigiana che nella Traviata si redime per amore; Carmen, affascinante contrabbandiera dalla vita avventurosa; Aida, divisa tra l'amore per il suo popolo e quello per il "nemico" Radamès. Protagoniste femminili spesso sfortunate, come Cho Cho-san, la madama Butterfly pucciniana sedotta e abbandonata. Tuttavia, non è sempre tragico il loro fato: soprattutto nell'opera buffa, le donne sono artefici attive del proprio destino e, spesso, anche di quello delle loro controparti maschili.

Scopri di più sull'opera lirica e guarda come l'hanno raccontata le nostre NailArtist a pagina 36 di Nailpro.


Hanno partecipato:

- Erika Visintin;
- Alessandra Marchesi;
- Tiziana Bellini;
- Sabrina Scuccimarro;
- Eleonora Bortoletto;
- Ivana Gentile;
- Brunella Russo;
- Jessica Spurio;
- Rosaria Grieco;
- Monica Mistura;
- Agnieszka Maria Tabaka;
- Stefania Franco.

Tags: Detto tra le Unghie

ABBONATI A NAILPRO

ABBONATI A NAILPRO

Nailpro arriva direttamente a casa tua o presso il tuo centro! Scopri la formula di abbonamento più adatta alle tue esigenze.

ABBONATI O REGALA NAILPRO