Consigli e approfondimenti sul mestiere di onicotecnico,
la gestione del centro nail e il rapporto con la clientela.

Perché competere?

Perché competere?

Tutti amano le star. Competere per diventare la migliore in qualcosa - che sia correre, danzare o decorare le unghie - affina le tue competenze e accresce l’autostima, dà impulso agli affari e aiuta la tua carriera.

Che tu sia una novellina del mestiere o un’affermata titolare di salone, ogni momento è propizio per entrare nel fantastico mondo delle competizioni. E anche se ci sono primi e ultimi classificati, alla fine vincono tutti! Gareggiare ti fornisce infatti strumenti utili a comprendere il funzionamento di una competizione nail, ad affrontarla con lo spirito giusto e a imparare a lavorare sotto pressione, dandoti inoltre l’opportunità di interagire e confrontarti con il meglio del meglio dell’industria nail.

PERCHÉ COMPETERE?
Partecipare a una competizione ti costringe a concentrarti su ogni singolo aspetto del creare unghie forti e belle. Compiacere le tue clienti è una cosa, metterti alla prova contro onicotecniche potenzialmente bravissime è un altro.

Secondo la direttrice delle competizioni di Nailpro America, Jewell Cunningham, “gareggiare è uno dei modi più efficaci di affinare le tue capacità. In una competizione l’uso dei prodotti è spinto al limite e ti costringe a pensare fuori dagli schemi (e dal salone).

Una veterana delle competizioni e Nubar Educator come Shannon Nakamura sostiene che gareggiare l’abbia aiutata a creare “un’unghia dall’aspetto più naturale, con una perfetta curva a C che la maggior parte delle unghie fatte in salone non hanno. È evidente soprattutto nelle unghie corte. Noto spesso che quelle che si vedono in giro tendono a essere più piatte.

La migliorata qualità delle tue lavorazioni, la pubblicità e il passaparola che derivano dal vincere un trofeo possono far schizzare alle stelle la tua attività!
La giovane Yire Castillo, KUPA Educator e onicotecnica di Anaheim, California, ci spiega che “portare a casa alcuni trofei di competizioni NailArt 3D ha decisamente valorizzato il mio ruolo di Educator. Le altre tecniche hanno cominciato a vedermi come un punto di riferimento e a darmi fiducia, chiedendomi suggerimenti e trucchi del mestiere per poter partecipare un giorno anche loro a gare e tornei.

Non essere timida, cerca di interagire e di legare con gli altri, sia in veste di partecipante che in veste di spettatrice. Solo in questo modo potrai trovare qualcuno disposto a farti da mentore e a guidarti nel mondo delle competizioni. Fare rete, inoltre, è un ottimo modo per tenersi aggiornate sui migliori corsi per onicotecniche disponibili. I corsi sono lo strumento migliore e più veloce per accrescere le tue competenze e mettere alla prova il tuo talento. Le prove e gli errori sono sicuramente ottimi maestri, ma sono maestri lenti. Perché non trarre vantaggio da tecniche che qualcun altro ha già provveduto a inventare?

PRIMI PASSI
Benché l’arena di gara sia un palcoscenico unico per fare esperienza e perfezionare le proprie abilità, le chiavi per affrontare al meglio qualsiasi competizione sono la preparazione e la pratica.
Il primo passo è scegliere la categoria per cui competere. Molte novelline cominciano da tornei in cui possono mettere in pratica il tipo di lavorazione che eseguono quotidianamente nel loro salone, specie se non sono molto forti sulla parte artistica. Per chi invece si sente abile nella decorazione artistica, la competizione giusta è ad esempio quella di tecnica 3D o, in generale, di NailArt. La cosa migliore da fare è cominciare con il proprio cavallo di battaglia, che sia la precisione tecnica o la creatività artistica. 

Quando hai scelto una competizione, inizia a leggere e memorizzare il regolamento e i criteri di valutazione: ti aiuterà a capire cosa puoi e non puoi fare.
Se, ad esempio, il regolamento stabilisce che “lo smalto deve essere applicato su tutta la superficie dell’unghia, compresa la zona attigua alle cuticole e i bordi e l’applicazione deve essere liscia, uniforme e pulita”, fare pratica con lo smalto tenendo a mente questi criteri ti aiuterà a perfezionare la tua tecnica. Molte debuttanti che ottengono punteggi bassi spesso si giustificano dicendo “non sapevo di doverlo fare!” Per evitare queste delusioni, studia con attenzione il regolamento e i criteri di valutazione.

Un altro aspetto delle competizioni è la velocità. Per ottenere un buon piazzamento, devi concludere entro il tempo assegnato - e questa è una delle difficoltà maggiori per le principianti. Se gareggi senza aver fatto pratica e senza aver affinato ogni singolo passaggio della lavorazione, è meglio che non ci provi neanche. Pensa alle ore che i campioni trascorrono esercitandosi prima delle gare. Oltre ad allenarti con le tue clienti, devi dedicarti all’esercizio anche fuori dall’orario di lavoro, quando puoi concentrarti senza distrazioni. Stabilisci una tabella di marcia - tot minuti per preparare le unghie, applicare l’acrilico, dare la forma, limare, mettere lo smalto e via dicendo. Seguire questa tabella ti aiuterà a non sforare con i tempi durante la competizione. Ovunque deciderai di competere, ti servirà una modella. Amiche o famigliari (con belle mani e belle unghie) sono probabilmente la scelta migliore per chi comincia. Scegliere una modella professionista è una strada percorribile, ma ha due svantaggi: la modella potrebbe essere poco collaborativa; se sei fortunata e la modella è volenterosa, devi comunque pagarla.

GIOCA LA TUE CARTE
Nello scegliere competizioni ad alto livello, i soldi e il tempo diventano variabili importanti.
Per alleggerire le spese, prenota per tempo il trasporto e la sistemazione alberghiera. Dovrai portare con te la tua modella, anche se questo significherà una spesa in più. Per evitarla, puoi reclutare come modella un’amica che avrebbe comunque partecipato come spettatrice alla fiera o manifestazione che fa da cornice alla gara. Se non hai paura delle occhiaie e di accumulare stanchezza, viaggia di notte per risparmiare. Di solito molti hotel vicini alla sede di gara offrono tariffe speciali per chi partecipa e prenota entro una certa data. 

RACCOGLI I FRUTTI
L’intera esperienza, dall’entrare in contatto e stringere nuove amicizie all‘euforia della vittoria, con tutto quello che c’è in mezzo, può portare nuova linfa vitale al tuo lavoro e alla tua carriera. Tornare a casa con un trofeo è esaltante per tutto il salone e i tuoi successi possono essere usati per indirizzare il tuo business. Le competizioni sono solo una piccola fetta dell’industria nail, ma l’energia, la passione e il cameratismo sono contagiosi e i benefici sono impareggiabili.

Non perdere l'occasione unica di vivere l'esperienza di una sana competizione!

 

Leggi l'articolo su
Nailpro di gennaio/febbraio 2014. Sfoglialo online

Tags: Nail Business

ABBONATI A NAILPRO

ABBONATI A NAILPRO

Nailpro arriva direttamente a casa tua o presso il tuo centro! Scopri la formula di abbonamento più adatta alle tue esigenze.

ABBONATI O REGALA NAILPRO